Cause dell’azoospermia

L’assenza di spermatozoi nell’eiaculato può essere dovuta a tre cause principali: problemi nei livelli ormonali, che non stimolano i testicoli in modo corretto; difficoltà nella fabbricazione degli spermatozoi nel testicolo; complicazioni nel trasporto degli spermatozoi dal testicolo all’uretra.

Cause pre-testicolari

L’origine dell’azoospermia in questo caso è dovuta ad alterazioni nei livelli ormonali, principalmente nell’ormone FSH (ormone follicolo-stimolante), incaricato della stimolazione del testicolo, perché questo produca spermatozoi.

I pazienti azoospermici secretori, pervia di questo problema, avranno un volume testicolare lievemente inferiore, non produrranno spermatozoi nei testicoli e i loro livelli di FSH saranno scarsi.

I motivi per cui esiste questo squilibrio ormonale possono essere vari, dalle malattie genetiche dalla nascita, come la sindrome di Klinefelter, fino all’assunzione di farmaci che alterano l’ipofisi e la sua secrezione ormonale.

Cause testicolari

L’assenza di spermatozoi è dovuta a problemi nel testicolo, per un trauma o per un’infezione testicolare, che non danno luogo alla spermatogenesi, o produzione di spermatozoi.

Anche questi pazienti soffriranno di azoospermia secretoria, tuttavia il quadro clinico è diverso da quello sopracitato: hanno un volume testicolare inferiore (a causa del fatto che si fabbricano spermatozoi), però i livelli di FSH sono elevati. L’FSH è alto poiché è l’ormone incaricato di stimolare i testicoli, affinché questi producano spermatozoi; pervia di una risposta inadeguata, l’organismo produce una maggior quantità di FSH, per far sì che i testicoli funzionino.

Tubulo seminifero

Tubulo seminifero

Cause post-testicolari

Quando le cause dell’azoospermia sono post-testicolari, si tratta di un’azoospermia di tipo ostruttivo: i testicoli sono in grado di produrre spermatozoi in modo adeguato, però si verifica qualche problema nei condotti deferenti o nell’epididimo (questi condotti si occupano di trasportare gli spermatozoi fino all’uretra).

Esistono molte ragioni per cui questa ostruzione può avvenire: è possibile che la patologia sia congenita (i condotti deferenti sono assenti sin dalla nascita); oppure legata a qualche malattia, come la meningite o gli orecchioni, che colpiscono lo sviluppo dei condotti deferenti; o ancora, pervia di traumi o interventi chirurgici che possono aver danneggiato questi condotti.

I pazienti presenteranno una dimensione testicolare normale (il testicolo dispone della quantità di cellule adeguata, con una buona produzione di spermatozoi) e i livelli dell’ormone FSH saranno normali. L’azoospermia ostruttiva è la meno severa tra tutte le forme della patologia, e mediante aspirazione è possibile estrarre gli spermatozoi: di fatto, esistono varie soluzioni per trattare questo tipo di causa.

Cookies allow us to show customized advertising and collect statistical data. By continuing to use our website, you are agreeing to our cookies policy.