Azoospermia ostruttiva

L’azoospermia ostruttiva (OA) è un tipo meno severo di azoospermia, che non genera molti inconvenienti se si vuole avere un figlio.

In questo tipo di azoospermia non si trovano spermatozoi nell’eiaculato, a causa di problemi nel condotto deferente o nell’epididimo, però i testicoli sono comunque in grado di produrre spermatozoi al loro interno. Per trovarli, è necessario aspirarli dal condotto in cui si trova l’ostruzione.

Intervento azoospermia ostruttiva

I pazienti che soffrono di azoospermia ostruttiva hanno dei livelli ormonali nella norma, così come delle dimensioni testicolari normali. Per certificare la presenza di questa patologia della fertilità maschile è dunque necessario effettuare degli spermiogrammi e verificare, mediante biopsia testicolare, che i testicoli sono in grado di produrre spermatozoi; in seguito va trovato il punto esatto in cui è avvenuta l’ostruzione dei canali, per poter estrarre gli spermatozoi, al fine di ottenere una gravidanza mediante le tecniche di fecondazione assistita.

L’ostruzione dei condotti incaricati di trasportare gli spermatozoi può avere diverse cause, come ad esempio:

  • Vasectomia: si ostruiscono i canali come metodo anticoncezionale.
  • Complicazioni in un intervento chirurgico, con sezionamento di un tubulo seminifero.
  • Alterazioni congenite o genetiche, che provocano che i condotti non si sviluppino correttamente (criptorchidismo bilaterale).
  • Malattie come orecchioni o meningite, avute prima della pubertà, possono ostacolare i canali spermatici.
  • Infiammazioni, cisti o traumi a testicoli, epididimo, prostata, uretra, condotti eiaculatori o deferente.
Cookies allow us to show customized advertising and collect statistical data. By continuing to use our website, you are agreeing to our cookies policy.