Azoospermia secretoria

Tra i tipi di azoospermia, l’azoospermia secretoria è la più severa, ed anche la più frequente; si registra nel 70% dei casi di azoospermia. Il nome corretto è azoospermia secretoria, però in alcuni manuali è possibile trovarla come escretoria, o azoospermia non ostruttiva (NOA).

Gli uomini che soffrono di questa malattia non producono spermatozoi nei testicoli: la mancata produzione può essere causata da problemi nel testicolo, o da alterazioni nell’asse ipotalamo-ipofisi, in modo che i livelli ormonali non risultano adeguati. L’azoospermia secretoria può essere congenita (dalla nascita) o acquisita, dunque sorta successivamente per qualche alterazione esterna.

Vista microscopica di una biopsia testicolare

Le cause più comuni che producono problemi secretori sono:

  • Problemi nello sviluppo embrionario. Durante la formazione del feto avvengono alterazioni come: criptorchidismo bilaterale, mancato sviluppo testicolare, scarso sviluppo dei testicoli o problemi nella loro discesa.
  • Disturbi genetici. Alterazioni nei geni coinvolti nello sviluppo delle gonadi maschili: Sindrome di Klinefelter (cariotipo 47XXY), microdelezioni nel cromosoma Y (perdita del materiale genetico implicato nella spermatogenesi).
  • Torsioni testicolari, traumi o processi infettivi, in qualche caso, malattie avute da piccoli, come gli orecchioni o la meningite, possono impedire la spermatogenesi.
  • Farmaci di chemioterapia o radioterapia. Questi farmaci possono causare azoospermia irreversibile, ed è per questo che gli oncologi dovranno informare i pazienti prima che si sottopongano al trattamento, perché possano preservare la propria fertilità. Il procedimento è semplice: vari campioni di seme vengono mantenuti congelati e, una volta superato il trattamento, se si desidera essere padre, si ricorre al banco del seme.
  • Tossine e farmaci. La presenza di sostanze tossiche, alcuni farmaci contro la calvizie o anabolizzanti colpiscono la produzione di spermatozoi, fino al punto di eliminarla; nella maggior parte dei casi ciò è reversibile e, dopo alcuni mesi senza essere esposti alle sostanze, i testicoli possono nuovamente sintetizzare spermatozoi.
Cookies allow us to show customized advertising and collect statistical data. By continuing to use our website, you are agreeing to our cookies policy.